ROMA, NCC IRREGOLARI

ROMA, NCC IRREGOLARI

 

Il rispetto della legalità. In un settore (noleggio con conducente  a Roma)  dove, ahimè, vige troppo spesso il non rispetto delle regole. Lo chiede a gran voce il direttivo della federazione Isa taxi. In una nota esprimono il loro disappunto:

“Sulla scia della manifestazione nazionale Taxi del 24 Novembre, prosegue l’ennesimo servizio su “le Iene” che ha evidenziato solo il fallimento dei vari sindaci e comandanti dei vigili urbani, susseguitesi nell’ultimo ventennio. Un cancro mai estirpato, un malcostume ben conosciuto, mele marce note agli organi di controllo ma che continuano a truffare indisturbati, denigrando la stragrande maggioranza dei tassisti romani onesti, che chiedono da anni controlli serrati e mirati nelle aree dove certi fenomeni si sono radicalizzati. È inquietante la totale impotenza degli organi preposti al controllo del territorio ma soprattutto mortificante e offensiva la dichiarazione del vice-comandante dei vigili urbani Maurizio Maggi commentando: “Per un controllo capillare, bisognerebbe affiancare un agente per ogni tassista”. Una città come Roma che conta 30 agenti al solo controllo di taxi ed ncc su 6000 in organico è la irrisoria considerazione della centralità di un servizio essenziale, che conta oltre 10.000 operatori regolari e 4.000 ncc provenienti dalle più disparate regioni della penisola come evidenziato nel servizio”.

Leggi e regolamenti ci sono. E’ ora di farle rispettare mettendo in campo tutte le forze possibili a tutela degli  utenti e degli operatori onesti.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0